stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
logo del comune
Comune di Roccavione
Stai navigando in : Comune > I nostri amici animali
I nostri amici animali
Anagrafe Canina

Anagrafe Canina

L.R. 19 luglio 2004 n° 18

IDENTIFICAZIONE CANI

L’identificazione prevede la registrazione delle generalità del proprietario, della sede della detenzione del cane e dell’eventuale detentore, il segnalamento dell’animale e la contestuale applicazione del microchip (unico sistema di identificazione dei cani registrati a partire dal 05.11.2004)

  • Dal Servizio Veterinario delle A.S.L. dietro corresponsione della tariffa Regionale a titolo di rimborso spese ( €. 3,50 per cane ridotta a €. 3,00 per cucciolate);
  • Da medici veterinari liberi professionisti autorizzati.

OBBLIGHI DETENTORI CANI

Chiunque intende, a qualsiasi titolo, detenere un cane è tenuto ad accertarsi preliminarmente della registrazione e dell’identificazione dello stesso e nel caso provvedere alla registrazione entro 15 giorni dall’inizio della detenzione. Ogni detentore di cani è inoltre obbligato a comunicare al servizio veterinario dell'ASL competente per il teritorio la variazione di indirizzo del medesimo mediante presentazione di apposito modulo di autocertificazione con allegata fotocopia della carta d'identità agli sportelli del servizio veterinario o via FAX, il modello è scaricabile direttamente dal sito dell'ASL CN1.

ACQUISTO, VENDITA, DETENZIONE A SCOPO DI COMMERCIO DI CANI

Sono vietate la cessione, la vendita ed il passaggio di proprietà di cani non registrati all’anagrafe canina o non identificati.

 

 PROPRIETARI DI CUCCIOLATE

I proprietari e detentori, a qualsiasi titolo, di cani provvedono entro 60 giorni dalla nascita di cucciolate e comunque prima della loro cessione, alla identificazione tramite microchip.

 

 PROPRIETARI DI CANI CON TATUAGGIO ILLEGGIBILE

I proprietari di cani con tatuaggio illeggibile devono provvedere alla nuova identificazione del cane mediante applicazione del microchip.

 

 CESSIONE DEFINITIVA O MORTE DEL CANE

I proprietari di cani, anche per il tramite dell’eventuale detentore, sono tenuti asegnalare al Servizio Veterinario dell’A.S.L. presso la quale hanno provveduto alla registrazione dell’animale entro 15 giorni, la cessione definitiva o la morte degli stessi, nonché eventuali variazioni di sede di detenzione. E' possibile registrare il decesso sul sito dell'ASL CN1 da recapitare alla Polizia Municipale. 

 SMARRIMENTO DEL CANE

In caso di smarrimento del cane il proprietario, anche per tramite dell’eventuale detentore, provvede entro 3 giorni dallo smarrimento a farne denuncia alla Polizia Municipale del Comune dove è detenuto l’animale. E' possibile registrare lo smarrimento sul sito dell'ASL CN1da recapitare alla Polizia Municipale. 

 

 CANI NON ANCORA IDENTIFICATI CON TATUAGGIO O MICROCHIP

In conformità con la L.R. 04 luglio 2005 n°9, i proprietari o detentori dei cani non ancora tatuati o identificati tramite microchip possono provvedere alla identificazione e registrazione dei medesimi senza incorrere in sanzioni entro e non oltre la data del 31.12.2005.

 

Sito internet ASL CN1 di riferimento per animali: http://www.aslcn1.it/prevenzione/animali-da-affezione/anagrafe-canina/


Animali rinvenuti

Animali rinvenuti

Informazioni in merito alle associazioni con cui il Comune di Roccavione ha assunto convenzioni al fine di tutelare il benessere animale


Per ulteriori informazioni contattare l'Ufficio Polizia Municipale.


Obblighi verso gli animali

Obblighi verso gli animali

Detenere un’animale è utile ad ogni età, dà affetto e continue sorprese, è educativo, favorisce la socializzazione ed è spesso elemento di sostegno psicologico, ma non è un obbligo, è una scelta.

Come tutte le scelte, deve essere consapevole e comporta anche dei doveri.

Il detentore di un’animale, cioè il proprietario o anche semplicemente chi abbia accettato di occuparsene, è responsabile della sua salute, della sua corretta custodia, del suo benessere, della sua alimentazione e della riproduzione, nonché del benessere della prole.

Il mancato rispetto di queste elementari regole comporta l’applicazione di sanzioni pecuniarie e, in alcuni casi (maltrattamento, abbandono) una denuncia penale.

Per quanto riguarda la detenzione dei cani la Regione Piemonte ha istituito con L.R. 18/2004 l’anagrafe canina al fine di identificare i cani tramite l’applicazione sottocutanea di un microchip ( piccolo circuito elettronico con un codice univoco) e la creazione di una scheda personale del detentore in cui sono registrati gli eventi relativi al proprio animale (per i dettagli vedere la voce del sito Anagrafe canina).

Oltre alle Leggi Statali e Regionali il regolamento di Polizia Urbana di Roccavione (DCC n.75 del 29.12.2003) prevede alcuni divieti ed obblighi per i detentori di animali:

 DIVIETI: 

  • Condurre cani o altri animali al guinzaglio dalla bicicletta o da qualsiasi altro veicolo a motore e non
  • Detenere in abitazioni private, stabilimenti, negozi, magazzini, cortili e giardini animali che disturbino, specialmente durante la notte, la pubblica o privata quiete
  • Introdurre cani, ancorche' condotti al guinzaglio, eccezione fatta per quelli che accompagnano persone inabili, nelle aree, opportunamente delimitate e segnalate, destinate ai giochi
  • Lasciare liberi cani nei parchi e giardini pubblici, aperti o recintati, al di fuori delle aree loro appositamente destinate ed opportunamente delimitate e segnalate e sotto costante controllo del proprietario o dell'accompagnatore
  • Offrire animali vivi di qualsiasi specie quale premio di vincite in gare e giochi di qualsivoglia natura o quale omaggio a scopo pubblicitario
  • Procurare pericolo o molestie alla fauna eventualmente ospitata, sia stanziale sia migrante nei parchi, giardini pubblici, boschi e aree verdi protette
  • Spargere impropriamente veleni o sostanze che possono arrecare danno agli animali sul territorio comunale
  • Tenere cani privi di museruola in luoghi e locali privati aperti in cui non è impedito l’accesso a terzi se non tenuti legati
  • Trasporto di specie selvatiche consentite causando pericolo o  raccapriccio a terzi
  • Utilizzare animali in spettacoli, gare e rappresentazioni pubbliche e private che comportino maltrattamenti e sevizie

 OBBLIGHI: 

  • Essere muniti di idonea attrezzatura per la raccolta delle deiezioni e di depositare le medesime nei contenitori di rifiuti solidi urbani quando siano condotti in spazi pubblici
  • Evitare che sporchino con deiezioni i portici, i marciapiedi ed ogni altro spazio pedonale di uso pubblico  
  • Condurre i cani al guinzaglio e, se di taglia grossa o media o di indole mordace, anche muniti di museruola
  • Segnalare la presenza di un cane all’ingresso di luoghi e locali privati aperti in cui non è impedito l’accesso a terzi

I cani rinvenuti vaganti verranno catturati e portati al canile di prima accoglienza per essere identificati e per il periodo obbligatorio di osservazione sanitaria dopodiché restituiti ai proprietari con addebito delle spese sanitarie, di mantenimento e di cattura ovvero trasferiti presso il canile convenzionato con il comune: Tenuta la Torre di Castelletto Stura (CN)www.centrocinofilolatorre.com

Se si incontra un cane vagante, incustodito o morto, ogni cittadino ha l’obbligo di segnalarlo alla Polizia Municipale o, in orario festivo/notturno al 118 oppure ai Carabinieri.

 

PASSAPORTO DEL CANE

 

Il passaporto è un documento rilasciato dai Servizi Veterinari obbligatorio per i cani che vengono portati all’estero.

Il rilascio è subordinato alla corretta registrazione del cane nell’anagrafe regionale e alla vaccinazione per la rabbia effettuata da almeno 21 giorni.

Esistono però numerose eccezioni relative agli Stati o alle Regioni italiane in cui si vuole transitare o soggiornare con il cane al seguito.

E’ consigliabile interpellare sempre i Servizi Veterinari per le necessarie informazioni.


INTRODUZIONE ANIMALI DA ALTRE REGIONI


I cani identificati al di fuori del territorio regionale che vengono introdotti stabilmente in Piemonte (ad esempio per trasferimento di residenza dei proprietari, acquisto presso allevamenti extraregionali, affido da canili extraregionali o possesso a qualsiasi altro titolo) devono essere registrati sul sistema anagrafico regionale presso il Servizio Veterinario dell'ASL competente per territorio.
Il proprietario deve compilare in ogni sua parte l'apposito modello scaricabile alla pagina: www.aslcn1.it/prevenzione/animali-da-affezione/anagrafe-canina/introduzione-da-fuori-regione/   .

La corretta identificazione del cane può essere certificata dal proprio veterinario curante o direttamente verificata dal veterinario dell'ASL al momento della presentazione del modulo.

Nella stessa pagina sono contenute le modalità di registrazione per gli animali provenienti da stati esteri.

 

Per approfondimenti e altre informazioni visitate:


Comune di Roccavione - Via S. Croce, 2 - 12018 Roccavione (CN)
  Tel: 0171.767108 int. 5   Fax: 0171.757857
  Codice Fiscale: 00468120043   Partita IVA: 00468120043
  P.E.C.: comune.roccavione.cn@legalmail.it   Email: protocollo@comune.roccavione.cn.it
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento