stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
logo del comune
Comune di Roccavione
Stai navigando in : Territorio e cultura

La centrale di Brignola

La centrale Enel di Brignola fa parte di una rete di bacini di raccolta acque: Diga delle Piastre, Diga del Chiotas e bacini di compenso del lago delle Rovine e di Brignola, canali di derivazione del Torrente Gesso, condotte forzate, centrali elettriche sistemate al chiuso e all'aperto costruiti dall'Enel nella Valle Gesso a partire dagli anni '60. L'impianto situato nel territorio di Roccavione è costituito da un canale derivatore che, attraversando la Val di Bousset e la Valle di Roaschia, porta l'acqua della Diga Piastra giungendo a monte di Brignola, luogo in cui parte una condotta forzata, costituita da un'unica tubatura metallica, parte murata in galleria e parte all'aperto, della lunghezza complessiva di m.550, che giunge alla centrale all'aperto di Brignola

La centrale consta di due gruppi turbina per la potenza complessiva di KW 65000.

Un bacino di compenso costituito da una vasca della capacità di mc. 190.000 con argini in terra rivestiti di calcestruzzo, forma un bel lago subito a monte della frazione. Un canale di scarico della lunghezza di m. 350 restituisce le acque al Gesso. Subito in prossimità del lago si alza un fabbricato ormai disabitato che era servito per localizzare gli uffici della Centrale, ora comandata a distanza da Magliano Alpi.

Comune di Roccavione - Via S. Croce, 2 - 12018 Roccavione (CN)
  Tel: 0171.767108 int. 5   Fax: 0171.757857
  Codice Fiscale: 00468120043   Partita IVA: 00468120043
  P.E.C.: comune.roccavione.cn@legalmail.it   Email: protocollo@comune.roccavione.cn.it
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento