Comune di
Roccavione
Comune di
Roccavione
Comune di
Roccavione  Provincia di Cuneo
Il comune su
Stai navigando in : Le News

Gli alberi monumentali

Verso Robilante, in una zona collinare nel parco di una villa andata distrutta durante la guerra, sorgono due splendidi esemplari di sequoia che dominano su un gruppo di abeti e cedri, anch'essi di notevole sviluppo.Queste piante sono censite tra gli alberi monumentali italiani. L'esemplare più alto arriva a 50 metri di altezza, con una circonferenza di base di oltre 7 metri, mentre il fratello è leggermente più basso ma ha una circonferenza di ben 10,5 metri. Nonostante la loro mole, sono giovanissimi: hanno infatti cento anni di vita, età irrisoria se si conta che in California raggiungono anche i 3000 anni. Qui hanno trovato un clima assai simile al loro ambiente d'origine e godono di ottima salute. La messa a dimora delle piantine è fatta risalire al giardiniere Giacomo Fantino i cui discendenti abitano a Roccavione "i brindur"; egli prima di questa attività, aveva lavorato nelle miniere in Nord America e forse portò le piantine al ritorno in Italia. Curiosamente i legami con l'America non finiscono qui. Le sequoie si trovano in quello che fu il parco della Villa dei Conti Salazar.

L'ultimo discendente ospitò nella sua dimora, nei primi anni di questo secolo, una giovane americana che aveva promesso di sposare. Il matrimonio non si fece, il Conte Salazar convolò a nozze con un'altra donna e la giovane straniera, evidentemente innamorata, decise di farsi costruire una casa più a monte, oggi " Casa Auxilium ", proprietà di religiose salesiane. Nulla più resta della dimora dei Conti Salazar. La moglie dell'ultimo discendente, soffocata dai debiti, nel 1936 diede fuoco alla casa per riscuotere l'assicurazione ma il gioco fu scoperto e i soldi sfumarono. Nel parco sopravvivono un gigantesco esemplare di Araucariae, due rari e forse unici esemplari europei di Thujopsis delabrata, pianta giapponese considerata sacra perché serviva per uso esclusivo della famiglia reale e per scopi religiosi.

        
Effettua il login
              
Oppure registrati
Comune di Roccavione
Via S. Croce, 2 - 12018 Roccavione (CN)
Tel: 0171.767108 int. 5
Fax: 0171.757857
P.E.C.: comune.roccavione.cn@legalmail.it
Email: protocollo@comune.roccavione.cn.it
Partita IVA: 00468120043
Email: protocollo@comune.roccavione.cn.it
Per conoscere gli indirizzi Email di settore,
consultare la pagina UFFICI
Fatturazione Elettronica - Codice Ufficio: UFEPM5
Codice ISTAT: 004192
Codice catastale: H453
Codice fiscale: 00468120043
Partita IVA: 00468120043
Conto Corrente Postale: 11000122
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT55S0839746750000090190122
Torna alla Home Page Stampa la pagina Contatta il Comune Accedi all'area riservata Accedi alle statistiche di accesso al sito Diminuisci dimensioni caratteri Dimensioni caratteri standard Aumenta dimensioni caratteri Alto contrasto   
» Privacy » Note legali » Credits » Accessibilità

Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)    Licenza Creative Commons      eng fra esp deu ru chi ara

Realizzato con il CMS per siti accessibili e responsive cic

eng fra esp deu
ru chi ara por
Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)     Licenza Creative Commons

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento